Castello Sarriod de La Tour

Il castello della famiglia Sarriod de La Tour con la sorprendente Sala delle Teste e il suo soffitto popolato di mostri e strane figure.

Esterno

Affreschi

Il castello Sarriod de La Tour, feudo dell’omonima famiglia, è il tipico castello frutto dell’assemblaggio di più corpi di fabbrica in maniera disorganica attorno al donjon centrale, circondato da una cortina muraria. Il maniero è posto apparentemente in un luogo pianeggiante, circondato da giardini, vigne e frutteti ma in realtà sul lato sud orientale si affaccia su di uno strapiombo a picco sulla Dora Baltea. Tanti capolavori artistici sono nascosti tra le mura di questo castello. Scoprite con le guide turistiche di AostaWelcome la “sala delle teste”, l’ambiente di rappresentanza del castello che prende il nome dal soffitto ligneo che è sorretto da 171 mensole scolpite con figure tutte diverse tra di loro: animali fantastici, mostri, figure licenziose… un unicum medievale forse realizzato dagli stessi autori degli stalli del coro della Cattedrale di Aosta. Scendendo lungo il magnifico viret in pietra si giunge sulla soglia della cappella del castello, una delle parti più antiche, decorata da diversi cicli di affreschi: i resti del ciclo primitivo datato 1250 circa, ora mutilati, sono visibili sopra le volte della stanza. Sulle pareti antistanti la cappella svettano invece una Crocifissione e un imponente San Cristoforo, opera di un maestro ignoto nel secondo Quattrocento legato alla tradizione franco-fiamminga.

Frutteti, vigneti e allevamenti si declinano qui a Saint-Pierre in una produzione enogastronomica unica nel suo genere. Visitate con AostaWelcome una delle aziende del paese per concludere la vostra giornata in nostra compagnia all’insegna dei prodotti tipici valdostani.

Prenota la tua visita con le guide di Aosta Welcome

Torna su